Lettera al CdF di Lettere

Andare in basso

Lettera al CdF di Lettere

Messaggio  ADvAnCeD il Lun Ott 27, 2008 3:04 am

Dalla Mailing list:

Allegato: http://www.lize.it/up/richcdf.doc

ciao a tutti/e,

in allegato la lettera che presenteremo domani al CdF di
Lettere (ore 12.00) tutti insieme:

i punti sono stati discussi ieri,
materialmente li abbiamo messi nero su bianco io e Antonio (nano), del quale
tra l'altro ho scorto il profilo sulla foto Ansa...

...non so la forma, al
limite domani Annalisa e Sonia che si troveranno già a Lettere per comunicare
la nostra presenza al CdF al Preside prima del nostro arrivo, possono dare
un'occhiata ?

A proposito, domattina va bene volantinare nelle facoltà però
gli altri si ricordassero di stare a SoGeNe alle 9.00 perché se no il corteo
come lo famo ??? E' evidentente che l'orario è indicativo: bisogna che un
discreto numero di persone sia lì per quell'ora ma non si partirà subito.

Non
c'è ormai nessun messagio in codice: portiamoci l'occorrente per la nottata.


Oggi i fisici e gli altri che stavano a Carrefour hanno dato dimostrazione di
come sia utile dimostrare la nostra contrarietà alla 133 utilizzando ogni forma
che dia visibilità alla protesta.

Questo pomeriggio una trentina di noi, se
non di più, si è recata a Fisica occupata a La Sapienza.

Con una ventina di
"fisici" e di altri studenti di altre facoltà sempre della Sapienza abbiamo
iniziato un'assemblea mentre in aula magna abbiamo fatto un intervento ad una
platea molto più vasta (150 persone a occhio) riunita in assemblea di gestione.


Abbiamo aggiornato tutti sulla situazione a Tor Vergata e portato loro la
nostra solidarietà con l'intento e la necessità di coordinarci, cosa molto
apprezzata da quello che abbiamo constatato.

Tra le diverse date,
appuntamenti, iniziative cittadine e nazionali ci siamo ripromessi una maggiore
comunicazione e un reciproco sostegno: martedì e mercoledì c'è la legge 137 in
Senato che riguarda le scuole ma la Sapienza sicuramente farà qualcosa;
il 30
probabilmente si va tutti alla manifestazione ma coi contenuti e le modalità
del movimento, non quelli di chi ha indetto lo sciopero; il 7 è una data
probabile per un'assemblea nazionale e magari ci si arriva già coi delegati
scelti dai vari movimenti università per università, facoltà per facoltà.

La
nostra proposta che è piaciuta di più è quella della notte di Halloween:bisogna
continuare a comunicare e a protestare, anche di notte!!! domani ne parliamo a
quelli che né ieri né oggi erano presenti...

Non facciamoci poi troppe "pippe
mentali" sulla storia violenza/non violenza vi prego!!! nessuno di noi si deve
giustificare di niente, visto che stiamo facendo quello che riteniamo giusto
sia fatto, coi metodi scelti nelle nostre riunioni...non facciamoci portare sui
loro schemi e parliamo ai media di quello che NOI vogliamo, non delle loro
presunte illazioni...se vogliono parlare di violenza si rivolgano direttamente
a Cossiga e Berlusconi con lo stesso atteggiamento ammonitore che hanno nei
confronti nostro, se ne hanno il coraggio, visto che sono queste due figure i
veri esperti della materia...

infine, un aggiornamento da Napoli (Orientale
occupata)


QUESTA RIFORMA NON VA MODIFICATA…
VA BLOCCATA!

Il 14 Ottobre
studenti e studentesse dell’Assemblea “Stop Gelmini” hanno richiesto al Senato
accademico dell’Università Orientale - al fine di ottenere una chiara presa di
posizione da parte di tutte le componenti dell’Ateneo rispetto alle modalità di
mobilitazione per bloccare la legge 133/08 (“Riforma” Tremonti-Gelmini) - la
convocazione di un’assemblea generale dell’università che si è poi tenuta il 22
Ottobre presso l’aula T1 di Palazzo Mediterraneo.

È stato subito chiaro che i
1500 studenti, studentesse, lavoratori, docenti, dottorandi e ricercatori
riunitisi, non potevano essere contenuti in un’aula. Dopo esserci spostati nel
cortile di Palazzo Giusso e aver ribadito le ragioni della protesta, il Senato
Accademico ha disatteso le aspettative: non è stato accordato, né preso in
considerazione IL BLOCCO IMMEDIATO DELLA DIDATTICA FINO AL BLOCCO TOTALE DELLA
LEGGE 133/08.

Da qui, la decisione unanime ed a gran voce dell’occupazione di
uno dei Palazzi dell’Ateneo per LIBERARE uno spazio pubblico (e non come dice
il Primo Ministro BLOCCARE!) e trasformarlo in un luogo in cui si possa pensare
fin da subito come proseguire la mobilitazione e riprogettare in toto la nostra
università a partire da coloro che la vivono tutti i giorni.

Abbiamo richiesto
la partecipazione attiva dei docenti per far sì che la nostra idea di una
cultura e di una formazione realmente critica divenga fin da subito realtà,
sperimentando ogni giorno nuove forme di apertura al territorio ed a tutte
quelle componenti sociali che, escluse, richiedono protagonismo!
Inoltre,
reputiamo necessario ragionare subito sulla costruzione unitaria delle lotte
cittadine e regionali per mobilitarci in maniera realmente efficace!



Mercoledì 29 Ottobre, ore 11:30
Assemblea Generale di studenti medi,
universitari e di tutte le realtà in lotta del mondo della formazione
Cortile
di Palazzo Giusso occupato/liberato

non Pagheremo la vostra crisi!

Assemblea
stop gelmini! dottorandi e ricercatori delle universita’ di
napoli
ass.stopgelmini@gmail.com rete.
univ.napoli@gmail.com



FORUM: http://torvergata.adoforum.net/forum.htm
_______________________________________________
Pitrepiudue mailing list
Pitrepiudue@autistici.org
https://www.autistici.org/mailman/listinfo/pitrepiudue
avatar
ADvAnCeD
Admin

Messaggi : 197
Data d'iscrizione : 24.10.08

Vedi il profilo dell'utente http://www.lize.it

Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum